Fabrizio De Andrè, Premiata Forneria Marconi "Fabrizio De Andrè In Concerto - Arrangiamenti PFM"
di Cristiano Ghidotti

Fabrizio De Andrè, Premiata Forneria Marconi - Fabrizio De Andrè In Concerto - Arrangiamenti PFM Il primo incontro tra Fabrizio De Andrè e la Premiata Forneria Marconi risale al 1970, quando il cantautore genovese si avvalse della collaborazione di parte della band (allora chiamata I Quelli) per la realizzazione del disco "La Buona Novella".

Nove anni dopo, le due forze si ricongiunsero dando vita ad un indimenticabile tour nel quale i classici di Faber vennero riarrangiati da Franco Mussida, Franz Di Cioccio e compagni, talvolta fino a scavarne talmente la struttura da renderne difficile il riconoscimento all'inizio dell'esecuzione.

L'operazione, tanto ambiziosa quanto riuscita, portò anche alla pubblicazione di due album live (il primo nel 1979, il secondo nel 1980), registrati a Firenze e Bologna nel gennaio del '79.

"Bocca di Rosa", "Un giudice", "La guerra di Piero", "Il pescatore", "La canzone di Marinella", "Amico fragile", "Via del Campo", "Il testamento di Tito" sono solo alcuni dei pezzi proposti.

"Il pescatore", in particolare, è l'esempio migliore per spiegare l'eccellente risultato di questa particolare sinergia; un brano tanto intenso ed emozionale, trae energia e nuova linfa vitale dal nuovo arrangiamento in chiave progressive.

Anche su "Amico fragile", non si può restare indifferenti alle note sprigionate dalla chitarra di Mussida che anni dopo, parlerà di tale assolo come di uno dei migliori incisi in tutta la carriera.

O ancora, il violino di Lucio Fabbri che in "La guerra di Piero" sottolinea la voce di De Andrè dona al brano un'intensa carica emotiva.

In occasione di quel tour però, non ci furono solo applausi anzi, la collaborazione tra un cantautore ed un gruppo rock fece storcere il naso a molti, considerandola una sorta di compromesso commerciale.
Solo il tempo e la qualità del risultato consacrarono poi l'esperimento come uno dei momenti più alti della musica italiana; tanto che in seguito altri colleghi seguirono la stessa strada (il primo fu Francesco Guccini, in concerto con I Nomadi).

Come già detto, tra la pubblicazione del primo e del secondo volume trascorse circa un anno, periodo durante il quale De Andrè e la compagna Dori Ghezzi vennero rapiti dall'anonima sequestri sarda e tenuti prigionieri per quattro mesi.
Dall'esperienza, Faber trarrà poi ispirazione per la composizione di alcuni brani, tra cui "Hotel Supramonte".

Sebbene il secondo volume pubblicato non potesse contare su un pezzo trainante come era stato "Il pescatore" per il primo, le vendite andarono molto bene.
Ad aprire il disco, è "Avventura a Durango", riproposizione di "Romance In Durango" di Bob Dylan ("Desire", 1976).

Tracklist:
Vol. 1
Bocca di Rosa
Andrea
Giugno '73
Un giudice
La guerra di Piero
Il pescatore
Zirichiltaggia
La canzone di Marinella
Volta la carta
Amico fragile

Vol. 2
Avventura a Durango
Presentazione
Sally
Verranno a chiederti del nostro amore
Rimini
Via del Campo
Maria nella bottega del falegname
Il testamento di Tito

Etichetta: Ricordi
Anno: 1979
Sito internet: http://www.fondazionedeandre.it/

  • Fabrizio De Andrè, Premiata Forneria Marconi
  • Fabrizio De Andrè, Premiata Forneria Marconi
  • Fabrizio De Andrè, Premiata Forneria Marconi
  • Fabrizio De Andrè, Premiata Forneria Marconi
  • Fabrizio De Andrè, Premiata Forneria Marconi

Questa pagina è stata visualizzata 15615 volte

Bookmark and Share