Random (Rock)

Random Era l'inverno del 2003... Tommaso e Alberto avevano comprato rispettivamente una batteria e una mitica Fender Stratocaster.
Innamoratisi del rock, del punk e dell'hard rock (Black Sabbath, Kiss, Van Halen, Nirvana, Guns N'Roses ecc..) convinsero l'amico Giorgio ad abbracciare il basso.

Insieme decisero di trovare un nome che riconducesse a quello strano, misterioso, imprevedibile fattore che riuscì a riunirli... il caso...

Così scelsero il nome Random, diventato per loro una filosofia, nonché uno stile di vita. Nel frattempo che la ricerca di un cantante si estendeva nelle zone limitrofe di Melissano, i tre provavano roba tipo Nirvana, Pixies...
La ricerca delle corde vocali arrivò fino a Casarano, e si adagiò non poi così soddisfacentemente su un individuo dal valoroso e cavalleresco spirito medievale, del tutto "anti rock" direbbe Alberto.

Francesco, questo il suo nome, ascoltava epic metal, odiava i Nirvana e trovò un punto d'accordo solo con i Kiss e pochi altri gruppi.
C'era da accontentarsi però, visto che dopo mesi e mesi di ricerche i risultati furono pressoché esigui. ...L'importante è che si suoni, no?

I Random collezionano qualche data, tra assemblee d'istituto, giornate dell'arte, compleanni, feste patronali.
Ma è impossibile continuare a suonare rock con un cantante così convinto dei propri suoni medievali e i Random si "sciolgono" per un brevissimo periodo.

Uno dei gruppetti che allora strimpellavano in zona chiede ad Alberto un momentaneo piccolo supporto con la chitarra.
In quest'occasione il caso muove la pedina più importante: Alberto conosce Angelo (cantante del gruppo) che riscopre in Alberto e nella sua chitarra una voglia del tutto rinnovata di musicare le proprie poesie...

I Random nel giugno 2005 si trovano davanti ad un'estate che si prospetta magnifica.
Le prove diventano interessantissime, stimolanti, e di un divertente del tutto inaspettato.
Immediatamente Alberto, Tommaso e Giorgio producono musica propria per i testi di Angelo.
L'amalgama è spettacolare, l'alchimia da brivido.

La collezione di date si arricchisce e lo stile del rock che propongono i Random va sempre "definendosi come inclassificabile": parliamo di rock alternativo, di chitarre dissonanti, distorte, sporche, stridenti, di riff incazzati ma non per questo a volte anche un po' blues, di parole urlate e versi melodici...

Dopo la registrazione del loro primo CD e dopo decine di esibizioni nei locali della zona, quando ci si poteva esibire sul palco della seconda edizione di "Woodstock" organizzata ad Ugento, Giorgio decide inspiegabilmente di lasciare il gruppo.
Fortunatamente ancora una volta il caso vuole che la "figlia illegittima di Hendrix e Morrison" metta da parte la chitarra per imparare, in pochi mesi, a suonare il basso per i Random.
Serena impara più in fretta del previsto grazie all'improvvisato maestro di basso Alberto.
In poche settimane impara le canzoni del primo CD dei Random dando la possibilità al gruppo di ricominciare a lavorare sulle nuove canzoni.
Così il gruppo riprende ad esibirsi prima in una serata con i Peyote, cover band dei Doors, e poi nella Contro-Giornata dell'Arte e della Musica organizzata dagli stessi Random con ospiti una decina di gruppi della provincia di Lecce.

Nel Dicembre 2006 i Random concludono le registrazioni del secondo CD dal titolo "Frammenti di Psike" e cominciano subito con la presentazione di questo nuovo album nei locali della provincia preparandosi per andare oltre...

Componenti: Alberto Portone (chitarra), Angelo Pizzi (voce e chitarra), Serena Gaetani (basso), Tommaso Portone (batteria)
Provenienza: Melissano (LE - Puglia)
Sito internet: http://www.randomnet.it/
e-mail: mail[at]randomnet.it

  • Prossimi concerti:
  • nessun concerto in programma

Questa pagina è stata visualizzata 2233 volte

Bookmark and Share