Almavenus (Elettro rock)

Almavenus Sperimentazione e Fusione. Queste sono le basi portanti sulle quali poggiano le idee e gli arrangiamenti degli Almavenus, gruppo nato nel 2000 dalle ceneri di un vecchia formazione del perugino, i Falcui, di cui facevano parte Michele Radicchia (tastiere, loop) e Riccardo Di Renzo (voce), membri fondatori di questo progetto.
A loro si sono uniti nel corso del tempo diversi componenti, fino a che la line-up non ha trovato il suo equilibrio con l'innesto di Luca Paparelli (batteria), Alessio Rugo (chitarra) e Federico Buchicchio (basso), tutti musicisti provenienti da ambienti musicali diversi ed ognuno con il proprio bagaglio di influenze differenti.
Il progetto Almavenus nasce come ideale continuazione di ciò che la musica rock italiana ha saputo offrire fino alla metà degli anni '90, racchiudendo in sè sonorità e strutture musicali di generi completamente dissimili a loro, in particolare elettronica, hard-rock e progressive-rock.
Il risultato della fusione tra questi elementi eterogenei è un sound completamente sperimentale, che strizza l'occhio al rock italiano anni '80 e all'elettronica più recente, senza tralasciare le radici musicali presenti nelle influenze di ogni singolo componente del gruppo.
Attivi fin dalle loro origini con un'intensa attività live e collaborando prima con gli Statuto nella creazione di un singolo e poi con il regista perugino Marco Prati nel suo film "No Turning Back Point", gli Almavenus registrano nel 2002 il loro primo demo ("Almavenus") negli studi di Marco Panichi (Magione, Pg).
Di due tracce della prima fatica discografica della band, vengono realizzati due video-clip: "Da me", nel Gennaio 2003, e "Pausa" nel Giugno 2004. Entrambi sotto la regia del già citato Marco Prati.
A questi lavori fanno seguito la partecipazione alle compilation "Assalto All'Arma Bianca vol.1" (edita dalla "Kick Promotion&Agency") e "Viaggio Allucinante" (edita da "Acqued8"), nonchè una frenetica attività di promozione del disco, che vede gli Almavenus segnalarsi a importanti festival come "Rock No Stop" di Sant'Elpidio a Mare (Ap), nel quale Alessio Rugo viene premiato come "Miglior Chitarrista"; "Rock In Corso 5" di Venafro (Is), di spalla a band come Malfunk, Riserva MOAC, La Crus e Bambole di Pezza; "Umbria Rock" e "Rock Targato Italia", come band finalista per la regione Umbria.
Nel 2004, dopo questa positiva annata live, gli Almavenus pubblicano il loro primo mini-cd, "Bambini di Strada" (registrato presso il "Sound Park" studio, Perugia), che riprende il discorso musicale iniziato con il primo demo e si allarga a tematiche concettualmente più varie e mature, come le condizioni umane psicologiche e sociologiche.
Dal nuovo lavoro viene estratto come singolo "Atmosfera Zero", brano trasmesso in molte radio del circuito underground italiano (Radio Torino Popolare, Radio Galileo) e promosso attraverso la compilation "Sound Park vol.2" (edita da "Pubbliwork Music").
Anche in questo caso, l'attività live a supporto del disco è incessante, come anche la partecipazione alle compilation dell'underground italico.
La band, tra Maggio e Settembre 2004, è protagonista di un tour che tocca molte città dell'Umbria, del Lazio e della Toscana, segnalandosi come band d'apertura del concerto del 1° Maggio di Perugia (a supporto dei Fiamma Fumana ed Ellade Bandini), come band partecipante al "Pane & Rock" Festival di Lubriano (presenziando anche nell'omonima compilation) e venendo inserita con il brano "Lacrima Nera" nella raccolta "Uscita d’Emergenza".
Il 2004 è anche l'anno che segna la dipartita dal gruppo di Riccardo Di Renzo e Federico Buchicchio. Entrambi vengono sostituiti rispettivamente da Emanuele Berloco e Dario Rugo, fratello di Alessio.
Insieme a loro, gli Almavenus stanno continuando un discorso forse conclusosi troppo presto nella scena del rock alternativo italiano, cercando di affermarsi sempre di più attraverso la propria musica.

Componenti: Emanuele Berloco (voce), Alessio Rugo (chitarra), Michele Radicchia (tastiera e loop), Dario Rugo (basso), Filippo Radicchi
Provenienza: Perugia (PG - Umbria)
Sito internet: http://www.almavenus.altervista.org
e-mail: almavenus[at]tin.it

  • Prossimi concerti:
  • nessun concerto in programma

Questa pagina è stata visualizzata 2039 volte

Bookmark and Share