Officinalchemike (Post power pop)

Officinalchemike Alla base del progetto sta la convinzione che si possa fare musica pop in italiano! Officinalchemike trova nel rock di matrice inglese e statunitense la propria attitudine abrasiva e acida e la fonde con la componente melodica derivante dalla tradizione cantautorale italiana.
Il tutto costruito attorno ad una "metrica" che ha come modello di riferimento la tradizione letteraria della nostra penisola.
I propositi di Officinalchemike si mostrano in tutta la loro schizofrenia con il primo lavoro autoprodotto "Piccola riflessione su dieci personaggi reali", un disco "concettuale" avente come personaggio principale Ludovico, il portiere di un motel ad ore che si ritrova ad essere lo spettatore della vita altrui; di clienti e di amici che si avvicendano in amplessi di un attimo.
Dieci pezzi che descrivono dieci personaggi che gravitano in quel suggestivo microcosmo rappresentato da camere chiuse dall'interno, affittate per poche ore.
Ha inizio l’attività live dell'orchestrina alchemica; l'ottima risposta del pubblico e la voglia di re-inventarsi del gruppo, sono le premesse di: "Ho le mie buone ragioni".
Anche in questo caso, Officinalchemike si cimenta in un "concept-album" ma i presupposti sono totalmente diversi.
Una volta composti, i nuovi brani sono stati suddivisi in gruppi con riferimento alla tematica trattata; ad ogni gruppo è stato attribuito un colore (giallo, rosso, bianco, blu e verde).
I sessanta minuti di musica sono dunque organizzati in "campi semantici" e all'ascoltatore viene proposto un duplice livello di ascolto, uno organico e uno disorganico:
1) Il percorso meteoropatico a settori colorati (dall'inizio alla fine, secondo un ordine prestabilito);
2) L’ascolto dei singoli settori (in ordine sparso).
"Ho le mie buone ragioni" è la naturale evoluzione di un percorso di affinamento iniziato con "Piccola riflessione".
Il sound appare meno grezzo ed aggressivo; le soluzioni di stile si moltiplicano. Tutto secondo i piani!
Attualmente la band ha completato le riprese del videoclip "Qualcuno sopra di me sta tessendo trame incomprensibili" (singolo tratto dall'album), avvalendosi della collaborazione della casa di produzione Filmaker, ditta che si occupa professionalmente di produzioni musicali.

Componenti: Spinz (voce e chitarra), Peco (basso), Gia (batteria)
Provenienza: Mantova (MN - Mantova)
Sito internet: http://www.officinalchemike.it
e-mail: info[at]officinalchemike.it

  • Prossimi concerti:
  • nessun concerto in programma

Questa pagina è stata visualizzata 1711 volte

Bookmark and Share