New Trolls "Concerto Grosso: The Seven Seasons"
di Cristiano Ghidotti

New Trolls - Concerto Grosso: The Seven Seasons I fondatori dei New Trolls Vittorio De Scalzi e Nico Di Palo portano a compimento un ambizioso progetto iniziato nel lontano 1971 con il primo "Concerto Grosso" (opera di Luis Bacalov eseguita dalla band genovese) e proseguito poi con la seconda parte nel 1976, pubblicando, ad oltre trent'anni di distanza "Concerto Grosso: The Seven Seasons".
Al loro fianco, a curare i testi in inglese c'Ŕ Shel Shapiro e Franz di Cioccio (Premiata Forneria Marconi) come produttore esecutivo, oltre ad alcuni altri, valenti musicisti.

Lo stile Ŕ quello di sempre e lo si sente fin dal brano di apertura "The knowledge (overture)" che richiama da vicino l'inizio del primo capitolo, con un violino interrotto da sfuriate rock.
Questo il connubio vincente che fece di "Concerto Grosso" uno dei dischi cult del movimento progressivo italiano.

Anche il seguito, con "Dance with the rain (ballata)" fa correre la mente ad "Adagio (shadows)" prima di lasciare spazio al duetto tra archi e chitarra in "Future joy Scherzo".
Un inizio degno di nota dunque, con chiari riferimenti al passato ma in grado di mostrare un'indentitÓ nuova e ben definita.

Il violoncello di Stefano Cabrera introduce poi in un crescendo la coralitÓ della title-track, arricchita dalla profonda voce recitante del giÓ citato Shapiro.

"One magic night (larghetto)" torna invece a far rivivere il lato pi¨ mieloso di "Concerto Grosso", quello fin troppo presente nel secondo capitolo ma niente paura, basta dare uno sguardo alla tracklist per leggere che subito dopo ci aspetta "Barocco'n'roll (allegro brioso)" (dal titolo autoesplicativo), ottimo esempio di come dopo decenni il gruppo sia ancora in grado di infarcire del genuino rock'n'roll con influenze classiche e barocche.

Torna la calma con l'acustica "Intro and canone" e in "Testament of time (andante)", dove la voce di De Scalzi si sposa armoniosamente con l'accompagnamento orchestrale ("As the sea shifts the sand / left us float away hand in hand").
Sublime anche "The ray of white light (rond˛)", dove l'iniziale pianoforte apre la strada ad un cantato che ricorda nei suoi gorgheggi, alcune composizioni dei Queen, cosý come Ŕ intensa "To love the land (adagio)".
Ancora pianoforte, questa volta protagonista assoluto in "The season of hope (piano preludio)", cinque minuti di armonia condita qua e la da tempi dispari.
Tutto ci˛, sebbene conferisca al disco carica emotiva, rischia di trascinare l'ascoltatore in una dimensione eccessivamente quieta, interrotta solo da brevissimi intermezzi di chitarra elettrica.
Ma i New Trolls devono aver pensato anche a questo e quindi ecco "Simply angels (suite)", forse il pezzo pi¨ tirato del disco che nell'ultima parte strizza l'occhio alle sonoritÓ orientali.

Il finale Ŕ affidato a "Ethix (canzona)", morbida ballata dove la voce di De Scalzi sembra voler esorcizzare il caos che ci attornia nella societÓ di oggi ("I hate the noise in the world of today / I hate the noise in my mind like today").

C'Ŕ posto anche per una bonus track: "So che ci sei" che altro non Ŕ che la versione italiana di "Dance with the rain".

Come sette sono le stagioni di questo Concerto Grosso, altrettante sono le vite dei New Trolls che, passati nei decenni attraverso grandi lavori, qualche prova sottotono e molteplici cambi di formazione, si ripresentano oggi con la maturitÓ e l'esperienza che gli fanno meritatamente guadagnare la fama di uno dei gruppi migliori e pi¨ longevi del panorama rock italiano.

Il disco Ŕ stato dedicato a Sergio Bardotti, produttore dei primi due Concerto Grosso recentemente scomparso.

Voto: 7,5 / 10 Voto: 7,5 / 10

Tracklist:
01. The knowledge (overture)
02. Dance with the rain (ballata)
03. Future joy Scherzo
04. High education (cello cadenza)
05. The seventh season (ostinato)
06. One magic night (larghetto)
07. Barocco'n'roll (allegro brioso)
08. Intro and canone
09. Testament of time (andante)
10. The ray of white light (rond˛)
11. To love the land (adagio)
12. The season of hope (piano preludio)
13. Simply angels (suite)
14. Ethix (canzona)
15. So che ci sei (bonus track)

Etichetta: Aereostella / Edel
Anno: 2007
Sito internet: http://www.newtrolls.it/

  • New Trolls
  • New Trolls
  • New Trolls
  • New Trolls
  • New Trolls

Questa pagina Ŕ stata visualizzata 8043 volte

Bookmark and Share